Lavorazione gas naturale

La lavorazione del gas naturale comprende tutti quei processi di trasformazione necessari per rendere il gas naturale utilizzabile dagli utenti finali. Quando viene estratto il gas naturale è una miscela composta da diversi gas e sostanze gassose. In genere la composizione chimica del gas naturale allo stato di origine è la seguente:

  • Metano
  • Elio
  • Idrocarburi
  • Etano
  • Propano
  • Butano
  • Pentano
  • Azoto
  • Idrogeno
  • Anidride carbonica
  • Idrogeno solforato
  • Acqua
  • Zolfo
  • Radon
  • Cripton

L'elenco comprende le varie sostanze che possono presentarsi o meno nella composizione chimica del gas naturale. In generale, il metano occupa circa l'85% del volume del gas naturale allo stato di origine. Il gas naturale viene detto gas naturale secco se contiene soprattutto il gas metano. Viceversa, viene detto gas naturale umido se contiene anche idrocarburi ( propano, butano, ecc. ).

Processi di lavorazione del gas naturale

Per rendere utilizzabile il gas naturale è quindi necessario purificarlo. Uno dei primi trattamenti consiste nell'eliminazione dell'anidride carbonica e dell'azoto, in quanto rendono il gas naturale una sostanza gassosa poco infiammabile. È poi necessario procedere all'eliminazione dell'acqua ( disidratazione ), dei gas umidi propano e butano ( degasolinaggio ), dello zolfo ( desolforazione ). È molto importante eliminare l'idrogeno solforato per la sua azione corrosiva nonché per la sua tossicità. Al termine del processo di lavorazione del gas naturale si ottiene il gas metano ( gas naturale puro ), un idrocarburo gassoso composto da un atomo di carbonio e quattro atomi di ossigeno ( CH4 ), molto leggero, che diventa infiammabile quando si trova in presenza di ossigeno.


https://www.ecoage.it/lavorazione_gas_naturale.htm







Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005