Petrolio. I mercati orientali del greggio alla fine del '800

L'apertura del Canale di Suez alle petroliere inglesi di Marcus Samuel consentì al petrolio russo di conquistare i lontani mercati dell'estremo oriente. La via commerciale tracciata da Samuel poneva il petrolio russo in una posizione competitiva rispetto a quello americano.

L'importanza dei mercati di sbocco orientali

Il porto russo di Batum, mediante l'uso del Canale di Suez, distava da Singapore ben 5.000 chilometri in meno rispetto al porto americano di Filadelfia. I mercati asiatici, pur essendo marginali rispetto a quelli europei o americani, garantivano alle compagnie russe un'importante fonte di entrata economica per poter affrontare la feroce concorrenza della Standard Oil sui mercati europei.

La scalata della Royal Dutch

La Standard Oil era rimasta completamente all'oscuro del piano di Samuel e si ritrovò impreparata ad affrontare l'apertura del Canale di Suez alle sole petroliere inglesi. La reazione commerciale fu immediata ma senza alcun successo. Cercò di acquisire la società Royal Dutch, una società olandese operante nell'estrazione del petrolio nelle Indie orientali olandesi dove esistevano interessanti riserve di greggio nel territorio di Sumatra. La vicinanza dei pozzi petroliferi ai mercati di sbocco avrebbe permesso una dura concorrenza alle compagnie russe anche sui mercati orientali.

La "scalata" finanziaria tentata dalla Standard Oil, però, non gli consentì di conquistare il controllo della Royal Dutch poiché la società olandese associò il controllo della società soltanto al possesso di speciali azioni privilegiate. La Royal Dutch godeva del pieno appoggio del governo olandese ed era malvista una sua conquista da parte degli americani.

Il mondo però stava per cambiare ancora sotto la spinta dell'innovazione tecnologica. Da un lato la diffusione dell'elettricità rendeva obsoleto il vecchio sistema di illuminazione delle città tramite il gas o il petrolio, dall'altro avevano fatto la prima comparsa le automobili con motore a scoppio. Tutto doveva essere rimesso in discussione e l'evoluzione dei fatti favorì le compagnie americane.


https://www.ecoage.it/mercati-orientali-petrolio-ottocento.htm









Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005