Tifone

Un tifone è un ciclone extratropicale. E' caratterizzato da un ampio centro di bassa pressione circondato da venti fortissimi, oltre 130 km/h, e da temporali e piogge abbondanti. In un tifone si crea una zona di depressione molto bassa, ossia un'area di bassa pressione atmosferica che può estendersi anche per un centinaio di chilometri. Il tifone indica esclusivamente i cicloni tropicali asiatici. La parola tifone è parte del vocabolario di diverse lingue asiatiche con l'accezione di "grande vento". Il tifone ha origine nell'Oceano Pacifico nord-occidentale e nel Mar della Cina in primavera, estate e autunno, quando i mari sono sovrastati dalle masse d'aria calda e umida generati dalle temperature elevate dei raggi solari ( energia solare ). Il calore evapora e si condensa in alta quota formando nubi temporalesche molto violente. La condensazione determina un ulteriore calo della pressione atmosferica e aumento della forza e dell'intensità dei venti, i quali a loro volta accelerano l'evaporazione del calore dalla superficie del mare. La rotazione terrestre influenza lo spostamento dei tifoni verso occidente, spingendo la perturbazione meteorologica verso le coste dei paesi asiatici. Il tifone si distingue dall'uragano che, invece, ha origine sull'Oceano Atlantico.


https://www.ecoage.it/tifone.htm







Chi Siamo |  Disclaimer   | privacy & gestione cookie | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005