Venti periodici

I venti periodici sono venti che invertono il senso in cui spirano nel corso delle stagioni o anche nel corso di una stessa giornata, a seguito di variazioni della pressione atmosferica locale. I venti periodici si distinguono dai venti variabili. I venti periodici mutano soltanto il senso e non anche la direzione. Sono, inoltre, caratterizzati da una certa regolarità. Alcuni esempi di venti periodici sono la brezza di mare, gli etesi e i monsoni.

  • Brezze. La brezza è un vento leggero, la velocità del vento è compresa tra 2 e 6 m/s secondo la scala di Beaufort, che si ripete con regolarità nel corso della giornata lungo le coste marine, le valli e i laghi. La brezza di mare è un vento moderato che può soffiare dal mare alla costa durante il giorno. La brezza di terra soffia nel senso opposto, dalla costa al mare, durante la notte. Altri tipi di brezze sono la brezza di monte, la brezza di valle, la brezza di lago e la brezza di riva che presentano caratteristiche analoghe alla brezza di mare e di terra.
  • Etesi. Gli etesi sono venti che spirano dall'arcipelago greco nel Mar Egeo all'Egitto settentrionale nel corso della stagione estiva e nel senso opposto, dall'Egitto al Mar Egeo, nel corso della stagione invernale. Il nome etesi deriva dal greco étos ossia anno. Gli etesi sono un esempio di vento periodico stagionale. Sono conosciuti anche con il nome meltemi dal turco "meltem" ossia brezza terrestre.
  • Monsoni. I monsoni sono venti che soffiano dall'oceano indiano verso le terre dell'Asia, sulle coste dell'India, nei mesi estivi. Nel corso dell'inverno i monsoni invertono il senso, spirando dalle coste asiatiche verso l'Oceano Indiano, fino a raggiungere le coste dell'Africa orientale. Il monsone è un esempio di vento periodico tropicale. E' causato dal contrasto termico tra le aree continentali e quelle oceaniche. E' un vento simile alla brezza per formazione ma da quest'ultima si distingue per la ciclicità annuale anziché giornaliera e per la vastità e potenza dei venti. I monsoni possono soffiare anche a velocità elevate ed interessare non solo la costa ma anche le regioni terrestri interne fino a raggiungere le catene montuose asiatiche a 5 mila metri di quota.


https://www.ecoage.it/venti-periodici.htm







Chi Siamo |  Disclaimer   | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005
Questo sito utilizza cookie tecnici. Sono presenti alcuni cookie di terzi ( Gooogle, Facebook ) per la personalizzazione degli annunci pubblicitari. Cliccando su OK, scorrendo la pagina o proseguendo la navigazione in altra maniera acconsenti all’uso dei cookie.

Per ulteriori informazioni o per revocare il consenso fai riferimento alla Privacy del sito.