Ecoage






Stratocumuli

Gli stratocumuli sono formazioni nuvolose di bassa quota, di forma tondeggiante. Si presentano come una massa ondulata o arrotolata nel cielo, di colore bianco o biancastro con bande scure di colore grigio. Il termine scientifico per indicare questo tipo di nube è stratocumulus in latino oppure la sua forma abbreviata Sc.

Le caratteristiche degli stratocumuli

Sono disposte in orizzontale a strisce ( nubi stratocumuliformi ) e coprire vaste estensioni del cielo. Le nuvole possono essere unite per la base oppure spostarsi in parallelo con uno strato abbastanza spesso da farle apparire unite tra loro come dei rotoli nel cielo o un tessuto. Lo spessore degli stratocumuli varia da 300 a 400 metri.

Dalla loro forma deriva anche il loro nome, composto da strato e da cumulo. Gli stratocumuli si distinguono dalle nubi a cumulo perché hanno uno scarso sviluppo verticale. Hanno, invece, uno spessore più grande rispetto a una normale nube a strato.

un esempio di stratocumulo tondeggiante

Nella classificazione delle nubi della Conferenza meteorologica internazionale del 1891, gli stratocumuli sono inseriti nella categoria delle nubi basse. Si tratta di nubi di bassa quota, la base degli stratocumuli si presenta a un'altezza di 1500-2000 metri.

All'alba e al tramonto il Sole illumina gli stratocumuli da un'angolazione molto bassa, quasi da sotto, creando degli effetti ottici particolari quando gli strati delle nubi sono disposti tra loro in parallelo.

Gli stratocumuli sono nubi molto diffuse nel mondo, si presentano praticamente ovunque e in qualsiasi stagione o periodo dell'anno.

L'origine degli stratocumuli

Questo tipo di nube ha origine dalle correnti ascensionali di aria calda. Quando una massa d'aria calda ascendente incontra uno strato più caldo, viene appiattito sotto lo strato inferiore di quest'ultimo, dando origine alle nubi di bassa quota.

Gli stratocumuli in estate

Generalmente gli stratocumuli accompagnano l'arrivo di un fronte caldo in una regione. Nelle zone costiere tropicali e subtropicali queste nubi si muovono dal mare alla terraferma. In particolar modo, questo fenomeno si verifica lungo la costa oceanica.

L'aria calda evapora dall'oceano formando delle nubi di bassa quota. Queste nubi sono poi spostate dal vento per effetto della diversa pressione atmosferica dell'aria al di sopra della superficie marina rispetto a quella terrestre.

In estate queste formazioni nuvolose sono poco estese, meno rispetto all'inverno, e i raggi solari riescono a passare a tratti negli spazi di cielo aperto tra le nubi. Il cielo si rasserena rapidamente.

Normalmente non trasportano precipitazioni piovose se non di lieve entità e di breve durata.

Gli stratocumuli in inverno

Quando la temperatura dell'aria è molto bassa, gli stratocumuli possono essere composti anche da cristalli di ghiaccio, pur essendo a bassa quota. Durante l'inverno gli stratocumuli possono coprire un'estensione molto vasta e mantenere completamente coperto il cielo per diversi giorni.


https://www.ecoage.it/stratocumuli.htm







Chi Siamo |  Disclaimer   | privacy & gestione cookie | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005