Ecoage






Altocumuli

Gli altocumuli sono un tipo di nubi medie che si sviluppano nell'atmosfera intorno ai 3.000 - 4.000 metri di altezza. Nelle zone tropicali gli altocumuli possono raggiungere anche un'altitudine maggiore fino a 6.000 metri. Sono, invece, più basse nelle regioni polari. In genere hanno uno spessore di circa 200 metri, non eccessivamente pronunciato, e tendono a estendersi in altezza a causa degli spostamenti verticali dell'aria calda proveniente dalla superficie del mare e della crosta terrestre.

La differenza tra i cumuli e gli altocumuli

Sono classificate tra i cumuli in quanto la densità è sufficiente a non far passare la luce solare, anche se la luce riesce comunque a diffondersi fino a illuminare la parte sottostante della nuvola. La densità e lo spessore sono anche la causa del loro colore grigio-bianco.

un esempio di altocumulo

Hanno però origine a un'altezza superiore rispetto a quella dei normali cumuli. In genere gli altocumuli si trovano tra i tremila e i quattromila metri di altezza. Per questo motivo sono classificate tra le nuvole medie.

L'aspetto degli altocumuli

L'aspetto degli altocumuli è molto variabile. Possono presentarsi nel cielo in una formazione a banchi, disposti in file o masse arrotolate, oppure in una formazione continua ed estesa.

Rappresentano il tipico "cielo a pecorelle" che si vede nelle stagioni intermedie, sia in primavera che in autunno. In quest'ultimo caso le nubi sono simili a un gregge. Sono separate tra loro, dietro a un cielo limpido, e hanno una cresta pronunciata dal passaggio delle onde atmosferiche.

Guardandole dal basso i margini delle nuvole appaiono distinti e ombreggiati. Salvo nel caso in cui queste nuvole si fondono tra loro in uno strato continuo.

La composizione della nube

Queste nubi di medio livello sono composte prevalentemente da goccioline d'acqua.

Quando il vapore d'acqua attraversa la nube tende a condensare in gocce d'acqua ma quando raggiunge lo strato superiore della nuvola, quello esposto al calore dei raggi solari, evapora e si trasforma nuovamente in vapore acqueo.

Per questo motivo queste nubi non trasportano quasi mai le precipitazioni piovose. Nelle regioni temperate, solitamente, annunciano l'arrivo del bel tempo.

La formazione degli altocumuli

Queste nubi assorbono l'aria calda e il calore sia dalla parte sottostante che da quella superiore, per questo motivo tendono a svilupparsi anche in altezza, prendendo la vaga forma di un cumulo d'alta quota.

Gli altocumuli si formano nelle ore notturne quando il bilancio radiativo è più favorevole, rispetto a quello diurno. La nube assorbe il calore proveniente dalla superficie terrestre, dal basso, e il vapore acqueo si condensa in gocce d'acqua nella parte alta senza essere esposto alla luce solare e ricade verso il basso raffreddando la nube. Questo processo dinamico favorisce la formazione del cumulo nuvoloso.

Con l'arrivo del giorno i raggi solari irradiano e riscaldano la parte superiore degli altocumuli favorendo l'evaporazione progressiva del vapore acqueo condensato nella nuvola. Questo spiega perché durante le ore diurne della mattina gli altocumuli tendono a diradarsi e disperdersi fino a scomparire quasi del tutto nelle ore più calde della giornata.


https://www.ecoage.it/altocumuli.htm







Chi Siamo |  Disclaimer   | privacy & gestione cookie | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005