Precipitazioni

Le precipitazioni sono una fase del ciclo dell'acqua nell'atmosfera terrestre. La precipitazione atmosferica è la caduta dell'acqua, in forma liquida o solida, dall'atmosfera alla superficie terrestre. Le precipitazioni sono misurate in millimetri tramite un pluviometro situato al suolo. Sulla base delle precipitazioni registrate in un determinato luogo in un determinato tempo (mese/anno) si determina il regime pluviometrico del luogo. I luoghi con un eguale livello di precipitazioni nel medesimo periodo sono raggruppati attraverso le isoiete su una carta geografica.

Tipi di precipitazioni. Le precipitazioni sono generalmente indicate come pioggia e si distinguono in pioggia solida (neve, grandine), in pioggia liquida (pioggia). Sono considerate come pioggia anche le forme liquide e solide di acqua che si formano al suolo (rugiada, brina). Queste ultime sono conosciute anche come pioggia invisibile.

  • Pioggia. La pioggia si forma per condensazione del vapore acqueo contenuto nell'atmosfera terrestre e, successivamente, per coalescenza delle goccioline d'acqua nelle nubi, ossia per la progressiva aggregazione di più goccioline. Quando le gocce diventano grandi cadono al suolo per effetto della forza di gravità terrestre. In media una goccia di pioggia ha una dimensione compresa tra pochi decimi di millimetro a qualche millimetro.
  • Neve. La neve è una precipitazione solida che ha origine per aggregazione dei cristalli di ghiaccio presenti nell'atmosfera terrestre. Quando la temperatura dell'aria atmosferica scende al di sotto del punto di congelamento dell'acqua, il vapore acqueo si trasforma in cristalli di ghiaccio per sublimazione. La successiva aggregazione dei cristalli di ghiaccio dà origine ai fiocchi di neve.
  • Grandine. La grandine è una precipitazione solida che ha origine nei moti convettivi ascensionali dei cumulonembi. Le correnti d'aria spingono verso l'alto le goccioline d'acqua che, per effetto delle temperature più fredde, si congelano e ricadono verso il basso sotto forma di chicco di ghiaccio. Il ciclo continua più volte per via del moto convettivo dell'aria e ad ogni ciclo il chicco di ghiaccio si ricopre ogni volta di un ulteriore strato concentrico di ghiaccio. Il chicco di ghiaccio, infine, cade al suolo sotto forma di grandine quando il suo peso è tale da non resistere alla forza di gravitazione terrestre.
  • Rugiada. La rugiada è una pioggia invisibile che si forma al suolo quando l'aria si raffredda, ad esempio nelle ore notturne, trasformando per condensazione il vapore acqueo contenuto nell'aria in goccioline d'acqua. Il fenomeno si verifica nell'aria a contatto con il suolo.
  • Brina. La brina è una pioggia invisibile che si forma negli strati d'aria a contatto con il suolo quando la temperatura scende al di sotto dello zero (0°C). Il vapore acqueo contenuto nell'aria si trasforma in aghi di ghiaccio per sublimazione.

https://www.ecoage.it/precipitazioni.htm









Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005