IMPIANTI EOLICI

Il numero degli aerogeneratori è in funzione diretta con le esigenze dell'utenza. Gli impianti si distinguono in:
  • impianti isolati
    pochi aerogeneratori
  • impianti in cluster ("Wind Farm")
    aerogeneratori collegati ad una rete locale
  • impianti combinati ed integrati
Il rapporto tra energia prodotta e superficie di territorio occupato è molto basso per l'energia eolica (cd bassa densità energetica). Spesso si ricorre alle "wind farm" per compensare questo aspetto, ovvero si aumenta il numero degli aerogeneratori installati. Ma col crescere del numero degli aerogeneratori l'impatto sul paesaggio muta radicalmente. Da un quadro quasi poetico di 2-3 aerogeneratori si passa inevitabilmente ad uno scenario completamente diverso e negativo. Il ricorso alle wind farm (o parchi eolici) deve quindi essere attentamente valutato in base alla reale "risorsa eolica sfruttabile" del posto.

Gli aerogeneratori sono raggruppati mediante tecniche di clustering ben definite e tuttora in continuo aggiornamento. Inizialmente gli aerogeneratori eolici furono disposti in senso romboidale (USA) per poi sperimentare anche diverse soluzioni:
  • su un'unica fila (pochi aerogeneratori)
  • su file parallele
  • su file incrociate tra loro
  • su combinazioni delle precedenti disposizioni
  • su disposizione apparentemente casuale (laddove la morfologia del terreno è particolarmente complessa)
La diffusione dell'energia eolica consentirà il perfezionamento delle tecniche di disposizione degli aerogeneratori per renderli sempre più ottimali ed efficaci al contesto morfologico del territorio. Sarà comunque importante far sì che nella disposizione si tenga in conto anche dell'impatto sul paesaggio. Soprattutto nei casi delle grandi wind farm.


28/12/2005


https://www.ecoage.it/eolico-impianti.htm









Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005