Home |

L'ambiente

L'ambiente è un sistema aperto continuamente irraggiato da un flusso di energia proveniente dal Sole, e composto da fattori che influenzano la vita e l'evoluzione delle specie viventi nel corso del tempo. Le componenti fondamentali dell'ambiente sono i fattori ecologici e l'energia.

  • Fattori ecologici. L'insieme degli elementi biotici ( materia vivente ) e abiotici ( materia inanimata ) sulla Terra.
  • L'energia. Il flusso di energia primaria proveniente dal Sole ( energia solare ) ha un ruolo fondamentale nell'equilibrio ambientale, perché determina le caratteristiche dei fattori abiotici e biotici sul nostro pianeta.

    Esempio. Dall'irraggiamento solare dipendono i fenomeni atmosferici, l'evaporazione e il ciclo dell'acqua, la fotosintesi clorofilliana delle piante, ecc.

L'interazione tra i fattori ecologici e l'energia definisce l'ambiente.

gli elementi e i fattori ambientali

I fattori ecologici

I fattori ecologici influenzano l'evoluzione delle specie, la distribuzione e lo sviluppo degli organismi viventi nello spazio. L'insieme dei fattori ecologici è composto da fattori biotici e abiotici.

  • I fattori abiotici. All'insieme dei fattori abiotici appartiene la materia inorganica inanimata sulla Terra. Gli elementi abiotici dell'ambiente sono classificati in fattori fisici e chimici.
    • Fattori abiotici fisici. Appartengono questa categoria alcuni fenomeni fisici naturali come l'umidità, la temperatura, la tipologia delle rocce e del terreno, il vento, la luce solare, la forza di gravità, la pressione atmosferica, ecc.
    • Fattori abiotici chimici. In questa categoria sono inclusi tutti gli elementi chimici ( ossigeno, azoto, ecc. ) e i fenomeni di natura chimica che si verificano nell'ambiente, come il grado di salinità, il Ph, l'acqua, ecc.
  • I fattori biotici. All'insieme dei fattori biotici appartengono gli organismi viventi nell'ambiente e i fenomeni che li riguardano ( ciclo vitale, riproduzione, migrazioni, catena alimentare, competizione tra specie, ecc. ). I fattori biotici sono generati dai fattori abiotici e dall'energia ( ecoage.it ). A loro volta i fattori biotici contribuiscono a modificare i fattori abiotici dell'ambiente in cui vivono tramite una relazione di retroazione ( feed-back ).
    la relazione tra fattori abiotici e biotici

    Esempi di retroazione. Un bosco (elemento biotico) riduce l'intensità della luce solare al suolo aumentando l'umidità del terreno (elemento abiotico). In questo modo, il bosco modifica l'ambiente e crea un habitat ideale per altri organismi viventi come i funghi. Anche l'uomo appartiene ai fattori biotici e le attività antropiche causano un impatto notevole sugli elementi abiotici dell'ambiente. Basti pensare ai fenomeni molto discussi e affrontati anche su ecoage come la desertificazione, l'effetto serra, il buco nell'ozono, l'urbanizzazione, ecc.

Le relazioni tra fattori abiotici e biotici

Tra il settore biotico e il settore abiotico dell'ambiente si innestano forti interazioni, relazioni e feed-back che generano dei flussi continui di materia ed energia da una parte all'altra.

ecosistema

Le relazioni tra settore abiotico e biotico generano un flusso ciclico, alimentato dall'energia solare, che si svolge in continuo equilibrio ambientale. Nel ciclo ogni organismo vivente svolge una funzione specifica.

  1. I produttori. Le piante e i vegetali ( elementi biotici ) appartengono alla classe dei produttori perché trasformano l'energia solare e la materia abiotica presente nel terreno in bioenergia. Sono la base della catena alimentare.
  2. Gli animali primari. Gli animali primari ( es. erbivori ) mangiano gli organismi produttori ( es. piante, vegetali, ecc. ) e assorbono la bioenergia contenuta al loro interno.
  3. Gli animali secondari. Gli animali secondari ( es. carnivori ) cacciano gli altri animali e assorbono indirettamente l'energia chimica dalle loro prede ( ecoage.it ). Quindi, l'energia generata delle piante si sposta dalle piante agli animali primari, dai primari ai secondari.
  4. I decompositori. Al termine della vita di un organismo vivente ( pianta o animale ), i microrganismi decompositori trasformano la materia biotica in materia abiotica. E il ciclo ricomincia.

Nota. L'equilibrio ambientale è da considerarsi stabile nel breve periodo ma dinamico nel lungo periodo, perché nel corso del tempo possono verificarsi dei cambiamenti ambientali.

Le cause dei cambiamenti ambientali

Le relazioni tra gli elementi abiotici e biotici possono mutare nel corso del tempo per diverse ragioni.

la causa del cambiamento ambientale

Cause naturali

  • Un evento di grandi dimensioni ( shock esterno ) modifica radicalmente la distribuzione degli elementi abiotici e biotici nell'ambiente, il flusso di energia e i flussi tra il settore biotici e abiotico. Ad esempio, l'eruzione di un vulcano, la caduta di un meteorite, un terremoto, ecc. modificano radicalmente l'equilibrio ambientale, la biosfera e l'habitat.
  • Nel corso del tempo si verificano piccole variazioni naturali nella quantità degli stock della materia biotica e abiotica. Queste minime variazioni si accumulano, modificando i flussi e le relazioni tra i fattori ecologici nel medio-lungo periodo. Ad esempio, una mutazione genetica casuale dà luogo all'evoluzione della specie tramite la selezione naturale, se la mutazione migliora la capacità di adattamento all'ambiente dell'organismo.

Cause antropiche

Alle precedenti cause naturali dobbiamo aggiungere le conseguenze delle scelte e delle attività umane ( antropiche ) che impattano in modo sempre più incisivo sull'equilibrio ambientale sia in modo locale che globale. Ad esempio, l'inquinamento causato dalle attività umane e lo sfruttamento delle materie prime modificano radicalmente il settore abiotico e biotico dell'ambiente.


https://www.ecoage.it/ecologia-ambiente.htm







Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005