Home | Pannelli Solari  | Chi Siamo | Per scriverci | Speciale Pannelli Solari |

Ambiente sviluppo ecologia e risparmio
Focus: Eolico | Fotovoltaico | Geotermia | Biomasse | Nucleare | Biocarburanti | Idrogeno |


In questo momento
state leggendo Ecoage



    Ecoage  
 
Home page
Energia didattica
 









 

 

ELETTROSMOG E TELEFONO CELLULARE

Lo sviluppo tecnologico apporta benessere ma anche inquinamento. Col passare del tempo è però compito dell'uomo saper ricercare tecnologie in grado di compiere le stesse funzioni minimizzando il danno ambientale e per la salute, oppure adottare regole di comportamento prudenti. L'uso del telefono cellulare è un esempio tipico. E' uno strumento irrinunciabile per comunicare ma va saputo utilizzare con cura. Per quanto non esistano ancora prove epidemiologiche sull'impatto dell'elettrosmog ad alta frequenza causato dall'uso del cellulare o dai ripetitori, questo nesso non viene nemmeno smentito. Le prime evidenze scientifiche potranno arrivare soltanto fra 20-30 anni analizzando l’eventuale insorgenza di malattie tumorali nella popolazione considerata più a rischio. Pur non esistendo ancora nessi scientifici con malattie tumorali, nell'incertezza l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) ha consigliato di seguire il principio di precauzione e di prudenza.

Redigiamo una breve lista di consigli utili per utilizzare il telefono cellulare in modo prudente o perlomeno consapevole.

  • Limitare l’uso alle chiamate essenziali. Un utilizzo prolungato del cellulare aumenta il calore interno nell'area cerebrale. E’ consigliabile non eccedere nell'utilizzo o cercare di ridurre la durata della telefonata.
  • Far utilizzare il cellulare ai bambini soltanto in situazioni d'emergenza.
  • Utilizzare un auricolare, meglio se air tube o cuffietta, per allontanare l'antenna trasmittente del cellulare dalla testa.
  • Non mettere il telefonino in tasca o a contatto con il corpo. Possibilmente riporlo sul tavolo dell'ufficio o negli indumenti appesi.
  • Mentre chiamate un numero aspettate che vi rispondano prima di avvicinare il cellulare all'orecchio.
  • Se possibile, evitare di fare una chiamata quando l’intensità del segnale di campo è al minimo. Il cellulare impiega una maggiore quantità d'energia per comunicare con il ripetitore più vicino e quindi una maggiore emissione di elettrosmog.
  • Comprare un telefonino con un tasso specifico di assorbimento (SAR) basso.
  • I telefonini più recenti hanno un tasso SAR più basso che nel passato. Quindi se avete un vecchio cellulare di 5-6 anni è forse il caso di sostituirlo con uno più recente, anche a basso costo, per avere un minore carico di emissioni elettromagnetiche.

    Se avete qualche altro consiglio utile o volete apportare qualche variazione alla lista, non esitate a contattarci per email o utilizzare il box sottostante.


    19/08/2006






  • Scrivi il tuo commento sull'argomento






    Home Back Stampa

     

      

    ELETTROSMOG

    ELETTROSMOG


    » Elettrosmog
    » Impatto sulla salute
    » Impatto sul paesaggio
    » Sviluppo, tecnologia e campi elettromagnetici
    » Come ridurre l'elettrosmog da cellulare
    » Il campo elettromagnetico
    » Le onde ionizzanti
    » Le onde non ionizzanti
    » Come misurare l'elettrosmog
    » Limiti elettrosmog in Italia, nella UE e nel mondo
    » Giurisprudenza ed elettrosmog
    » Elettrosmog: competenze dello Stato e delle regioni
    » Il ricorso al TAR
    » Pronunce del Consiglio di Stato
    » Interventi Corte di Cassazione
    » Rapporto OMS del 1998
    » Bibliografia

     









       Energia e Ambiente  
     


    Ecologia
    Effetto serra
    Focus Energia
    Le rinnovabili
    Energia solare

     
       EcoTecnologie  
     


    Bioedilizia
    Pannelli solari
    Fotovoltaico
    Solare termico

    Bioplastica



     
       Sviluppo Sostenibile  
     


    Sviluppo sost.
    Economia
    Mobilità
    Turismo
    Popolazione
    Agricoltura


     
       Come risparmiare  
     

    Come risparmiare sulla bolletta

    Acqua
    Elettricità
    Benzina
    Riscaldamento
    Automobili

     
       Energia rinnovabile  
     

    Non solo petrolio, le energie alternative

    eolico
    fotovoltaico
    geotermia
    biomasse
    idroelettrico

     
       Fonti di energia  
     

    Fonti di energia non rinnovabili

    Petrolio
    Gas naturale
    Carbone
    Nucleare

     
       Rifiuti e inquinamento  

     

    bioplastica
    riciclaggio
    incenerimento
    elettrosmog


     
       Ecocarburanti  

     

    idrogeno
    biocarburanti
    metano e GPL


     
       Ambiente e società  
     

    I principali temi legati all'ambiente

    Finanza Etica

     



     

    Ogni articolo di Ecoage può essere pubblicato su altri siti web senza chiedere la nostra autorizzazione purché sia sempre presente come fonte www.ecoage.com con link attivo.



     


     News Sostenibili | Pannelli solari  |  Chi Siamo |  Disclaimer  | Fonti e bibliografia | Bibliografia del sito | privacy | norme privacy Google |
         by www.ecoage.com - per contattarci - Ecoage English Project  - Ecoage - PIVA 09286581005