Risparmiare controllando la pressione dei pneumatici

Può sembrare strano ma i pneumatici sono una delle principali cause dell'eccessivo e inutile consumo di carburante. Una pressione dei pneumatici troppo bassa provoca un maggiore attrito tra il pneumatico e la strada causando un effetto frenante, un consumo maggiore di carburante e una rapida usura del battistrada. A questo si aggiunge una minore sicurezza di guida. Un pneumatico sgonfio riduce l'aderenza sull'asfalto bagnato e allunga la distanza di frenata.

Un pneumatico sgonfio aumenta i consumi di carburante del 3-4% e riduce la durata delle gomme del 40%. In altri termini, se un'automobile percorre 15mila chilometri ogni anno il risparmio di carburante è stimato intorno ai 50 euro. Se la vita media di un pneumatico normale è mediamente di 50mila chilometri (3-4 anni), un pneumatico sgonfio va cambiato ogni 30mila chilometri (2 anni). Considerando una spesa media di sostituzione dei pneumatici di 200-300 euro, vale la pena fare attenzione alla loro pressione di utilizzo.

Quando misurare la pressione dei pneumatici

La pressione dei pneumatici andrebbe controllata almeno ogni mese presso una qualsiasi stazione di servizio. Possibilmente a pneumatico freddo per evitare che il surriscaldamento sbalzi la misurazione. I pneumatici si sgonfiano per ragioni naturali del 5% ogni 30 giorni. La pressione ideale è indicata nel libretto di uso e manutenzione dell'auto e su un'adesivo posto sulla porta dell'auto o sul serbatoio. Per le automobili utilitarie è generalmente compresa tra 2,2 e 2,4 bar.


https://www.ecoage.it/risparmiare-pressione-pneumatici.htm









Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005