RISORSE RINNOVABILI

Sono definite risorse rinnovabili quelle che non diminuiscono con l'uso da parte dell'uomo entro certi limiti di sfruttamento. Ad esempio l'energia solare e l'energia eolica. In entrambi i casi si tratta di risorse rinnovabili permanenti. Per comprendere bene la definizione di risorsa rinnovabile è però necessario abbandonare il semplice paragone del sole e del vento e introdurre il concetto di stock e di flusso.

La foresta come risorsa rinnovabile. Prendiamo come base d'analisi una foresta e lo sfruttamento delle sue risorse. Da un lato la foresta può produrre legname mediante le atttività di taglio che ne riducono la quantità di alberi presenti. Dall'altro lato, col passare del tempo la foresta tende a rinnovarsi grazie alla nascita naturale o artificiale di nuovi alberi. Anche una foresta è quindi una risorsa rinnovabile. Quando l'uomo inizia a tagliare più alberi di quanti ne nascono, prima o poi si arriverà a tagliare anche l'ultimo albero e la foresta scompare per sempre. E' quindi una risorsa rinnovabile non permanente. Avremmo potuto prendere come esempio, con altrettanta efficacia, l'attività di caccia senza limiti (es. foche, balene) e l'estinzione delle specie animali. Quello che vogliamo sottolineare è l'importanza del concetto di stock e di flusso nel caso delle risorse rinnovabili.



Lo sfruttamento o il semplice uso di una risorsa naturale rinnovabile riduce lo stock della risorsa stessa. Quando il flusso supera quello naturale di ricrescita della risorsa, lo stock tende a estinguersi col passare del tempo.

In conclusione, lo sfruttamento eccessivo e senza limiti di una qualsiasi risorsa naturale può farla estinguere anche se la risorsa è rinnovabile.

https://www.ecoage.it/risorse-rinnovabili.htm









Chi Siamo |  Disclaimer  | Bibliografia del sito | privacy | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005