Uranio impoverito

Il caso dell'uranio impoverito balzò in cronaca agli inizi del 2000 quando 23 militari italiani di ritorno dalla missione nella ex Jugoslavia si ammalarono di tumore (8 di questi morirono).

Il nesso tra l'uranio impoverito ed il cancro.
Venne istituita una commissione parlamentare per verificare se vi fosse un nesso tra le radiazioni ionizzanti dell'uranio impoverito utilizzato come punta dei proiettili anticarro e le morti dei giovani militari.

Nel primo rapporto della commissione non venne trovato nessun legame, ad un riesame però venne notato come tutti i militari si ammalarono di tumore al sangue. La probabilità di contrarre questo tipo di tumore venne rilevata tre volte superiore a quella normale.

Una risposta che non spiega nè conferma
Pur restando il principale indiziato, non venne individuato nessun legame col Cesio 137 ma in generale con l'ambiente militare in cui vissero i militari italiani nella ex Jugoslavia.

Il capitolo è ancora aperto e la ricerca e gli studi sono tuttora in corso.


https://www.ecoage.it/radiazioni-uranio-impoverito.htm





Chi Siamo |  Disclaimer   | privacy & gestione cookie | Email: info@ecoage.it
by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005