Home | Pannelli Solari  | Chi Siamo | Per scriverci | Speciale Pannelli Solari |

Ambiente sviluppo ecologia e risparmio
Focus: Eolico | Fotovoltaico | Geotermia | Biomasse | Nucleare | Biocarburanti | Idrogeno |


In questo momento
state leggendo Ecoage



    Ecoage  
 
Home page
Energia didattica
 









 

 

Debito nucleare

Il debito nucleare consiste nella valutazione del costo dell'energia nucleare sul prodotto interno lordo di un paese nel corso del tempo. Il debito nucleare i costi di decomissioning delle centrali nucleari al termine del loro ciclo di vita, tale costo non è scontato nella produzione del Pil corrente ma è comunque sostenuto dalle generazioni future che dovranno dismettere gli impianti nucleari e stoccare le scorie nucleari in appositi depositi ingegneristici o geologici. I costi di dismissione degli impianti, di realizzazione dei depositi delle scorie e di gestione degli stessi per il tempo necessario a mantenere in sicurezza i materiali radioattivi, rappresentano per il sistema economico il debito nucleare. Il termine è stato introdotto in Italia dal ministro italiano dell'economia Giulio Tremonti a Cernobbio, nel marzo 2011, nei giorni immediatamente successivi all'incidente alla centrale nucleare di Fukushima. Secondo il ministro, oltre al debito pubblico e al debito privato di un paese, esiste anche un debito atomico (o debito nucleare) che andrebbe calcolato nella valutazione del Pil di un paese. Non avendo centrali nucleari l'Italia non ha alcun debito nucleare. Se si tenesse conto del debito nucleare, prosegue il ministro, molti paesi europei registrerebbero un Pil più basso rispetto a quello computato dalle statistiche ufficiali e avrebbero un tasso di crescita economica inferiore rispetto all'Italia. Nel discorso di Cernobbio il ministro Tremonti non si è pronunciato contro l'energia nucleare, ha semplicemente introdotto il termine del debito nucleare come un costo economico da calcolare nella valutazione degli investimenti, al pari dei costi di realizzazione e di gestione delle centrali nucleari. Nella stessa occasione il ministro si è detto favorevole al lancio degli eurobond, titoli del debito pubblico europeo, per finanziare lo sviluppo dell'energia alternativa in Europa.






Scrivi il tuo commento sull'argomento






Home Back Stampa

 

  

ENERGIA NUCLEARE ITALIA

Energia nucleare

Il futuro del nucleare
Links

Links consigliati
Zona Nucleare

 








 

Focus nucleare


 



 

Ogni articolo di Ecoage può essere pubblicato su altri siti web senza chiedere la nostra autorizzazione purché sia sempre presente come fonte www.ecoage.com con link attivo.



 


 News Sostenibili | Pannelli solari  |  Chi Siamo |  Disclaimer  | Fonti e bibliografia | Bibliografia del sito | privacy | norme privacy Google |
     by www.ecoage.com - per contattarci - Ecoage English Project  - Ecoage - PIVA 09286581005