Home | Pannelli Solari  | Chi Siamo | Per scriverci | Pagina in archivio

Ambiente sviluppo ecologia e risparmio
Focus: Eolico | Fotovoltaico | Geotermia | Biomasse | Nucleare | Biocarburanti | Idrogeno |


In questo momento
state leggendo Ecoage



    Ecoage  
 
Home page
Energia didattica
 









 

 

BLOCCO TOTALE DEL TRAFFICO

Bastano le targhe alterne ?

L'inquinamento da polveri sottili sta diventando un'emergenza nazionale. Non è il solito "catastrofismo" degli ambientalisti, questa volta sono i sindaci e gli amministratori regionali ad affermarlo. Nei giorni scorsi molte città italiane avevano rilevato il prolungato superamento dei limiti nelle PM10 e programmato giornate a targhe alterne. Molti hanno sollevato dubbi sull'utilità del provvedimento. In effetti dopo il primo "giovedì" a targhe alterne il livello delle polveri sottili nell'aria non sembra proprio voler calare.

L'emergenza polveri ha portato Roma, Milano e altre città alla decisione del "blocco totale della circolazione" per domenica 16 gennaio 2005. Vi consigliamo di consultare il sito web del vostro comune per conoscere le decisioni, gli orari e le modalità di attuazione. Va però detto che, in assenza di pioggia, anche questo provvedimento rischia di non essere sufficiente. A questo proposito è molto importante la dichiarazione rilasciata dal sindaco di Roma, Walter Veltroni: "E' un'emergenza nazionale (...) Il Governo sta sottovalutando la questione, noi nel nostro piccolo stiamo facendo il possibile con interventi tampone" (fonte Adnkronos 14 gennaio 2005).

Il primo cittadino di Roma ribadisce la necessità di un intervento nazionale da parte del Governo e conferma l'impressione sulla scarsa efficacia delle azioni "tampone" praticate localmente. I provvedimenti restrittivi del traffico adottati dai comuni italiani rischiano, pertanto, di non essere più nemmeno sufficienti a ridurre gli effetti del problema figuriamoci per intervenire sulle cause e rimuoverle. Purtroppo a farne le spese sono i cittadini, le polveri sottili hanno una grande incidenza sulla salute dell'uomo e l'aria nelle grandi città è respirata da tutti senza distinzione di età o di reddito.

Gli esperti dell'Apat e del CNR intravedono la causa principale dello smog nel trasporto pubblico non sufficientemente adeguato per convincere gli italiani a lasciare a casa l'automobile (fonte Corriere.it 14 gennaio 2005). Inoltre, secondo l'agenzia scientifica del Ministero dell'Ambiente, anche se Roma, Milano o Bologna riuscissero a ridurre del 20% le polveri sottili non risolverebbero comunque il problema nella sua globalità. L'inquinamento da polveri sottili ha natura macroregionale e non locale. A questo si aggiunte anche il contributo alle PM10 dato dal riscaldamento domestico, secondo alcuni dati Apat la causa del 16% delle polveri sottili (vedi: le cause di inquinamento in città).

In conclusione, è arrivato il tempo di trovare il coraggio per intraprendere politiche strutturali di lungo periodo e avviare un dialogo con le stesse case costruttrici di automobili. Senza una seria politica nazionale dovremo abituarci a convivere con i blocchi, le targhe alterne e le limitazioni alla mobilità privata senza con questo essere sicuri di migliorare la qualità dell'aria che ogni giorno inevitabilmente respiriamo.

Ecoage 15 gennaio 2005






Scrivi il tuo commento sull'argomento






Home Back Stampa

 

  




   Energia e Ambiente  
 


Ecologia
Effetto serra
Focus Energia
Le rinnovabili
Energia solare

 
   EcoTecnologie  
 


Bioedilizia
Pannelli solari
Fotovoltaico
Solare termico

Bioplastica



 
   Sviluppo Sostenibile  
 


Sviluppo sost.
Economia
Mobilità
Turismo
Popolazione
Agricoltura


 
   Come risparmiare  
 

Come risparmiare sulla bolletta

Acqua
Elettricità
Benzina
Riscaldamento
Automobili

 
   Energia rinnovabile  
 

Non solo petrolio, le energie alternative

eolico
fotovoltaico
geotermia
biomasse
idroelettrico

 
   Fonti di energia  
 

Fonti di energia non rinnovabili

Petrolio
Gas naturale
Carbone
Nucleare

 
   Rifiuti e inquinamento  

 

bioplastica
riciclaggio
incenerimento
elettrosmog


 
   Ecocarburanti  

 

idrogeno
biocarburanti
metano e GPL


 
   Ambiente e società  
 

I principali temi legati all'ambiente

Finanza Etica

 

 



 


     by www.ecoage.it - Ecoage - PIVA 09286581005